Translate

martedì 23 aprile 2013

Pizze fritte

La pizza fritta, che ricordi, ricordi della mia infanzia, mangiata al lago, semplicemente con il sale o con lo zucchero.
Adesso la preparo a casa ed è sempre un successo, è l’ideale accompagnata con affettati vari e formaggi. Io la preparo  con un sughetto leggero di pomodoro e cipolle.



640 gr di farina 0
320 ml di acqua
2 cucchiai di olio
 1 cucchiaio di fiocchi di patate
1 cucchiaino di sale
1 cucchiaino di zucchero
Mezza bustina di lievito di birra Mastrofornaio

In una grossa ciotola mettiamo la farina e la mescoliamo con il sale e  i fiocchi di patate, aggiungiamo un po’ di acqua tiepida, poi il lievito e lo zucchero, il resto dell’acqua e d impastiamo fino ad avere un bel panetto omogeneo, che lasceremo lievitare coperto con la pellicola fino al raddoppio.
Quando l’impasto sarà bello lievitato lo rovesciamo sulla tavola infarinata e  con le mani si stende l'impasto, con un coppapasta si ricavano dei  cerchietti , li allarghiamo un po’ con le mani e li lasciamo lievitare ancora per 10 minuti.
Intanto in una padella scaldiamo l’olio di semi per fritture e friggiamo le pizze 2 alla volta.
Sono buone servite semplicemente con un po’ di sale, oppure con una salsa di pomodoro, cipolle e basilico, accompagnate da salumi.

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...